Nave da crociera si arena in Alaska: salvi i passeggeri

Washington - Una nave da crociera si è arenata nella notte al largo dell’Alaska e ha iniziato a imbarcare acqua; passeggeri ed equipaggio però sono stati tutti tratti in salvo. Finite le operazioni di recupero da parte della Guardi costiera, la grande nave è riuscita a riprendere il largo, ma saranno i tecnici a stabilire quali danni abbia riportato. La Empress of the North (L’imperatrice del Nord, specializzata in crociere notturne nelle gelide acque dell’Alaska, aveva lanciato l’allarme intorno a mezzanotte e mezzo dopo avere urtato uno scoglio. Sul luogo dell’incidente, «al largo di Juno, nello Stretto Ghiacciato», sono stati inviati diversi mezzi di soccorso, tra cui un elicottero, un rimorchiatore e una chiatta in grado di ospitare 250 persone. I 281 passeggeri e l’equipaggio sono stati però aiutati anche da pescherecci e navi da crociera che si trovavano nella zona. l’Imperatrice del Nord ma si era arenata a circa 1 miglio dalla costa in un punto in cui l’acqua non è alta neppure un metro. Lunga circa 100 metri e costruita di recente sul modello dei vecchi battelli che percorrevano il fiume Mississippi, la nave ha una grande ruota a poppa, quattro ponti e 112 cabine, come si legge sul sito della società armatrice, la Majestic America. Quando si è incagliata era al secondo di sette giorni di crociera tra i ghiacci della regione. L’Imperatrice del Nord spesso viene utilizzata anche per viaggi sul fiume Columbia tra lo stato di Washington e l’Oregon.