"Nave Italia", la solidarietà parte in vela da La Spezia

Partito dal porto di La Spezia il "Giro d'Italia della
Solidarietà", progetto speciale per il 150° dell’Unità. "Nave Italia", brigantino di 61 metri, promuove la
cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione,
formazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia

È partito giovedì scorso dal porto di La Spezia il «Giro d'Italia della Solidarietà», un progetto speciale per celebrare il 150° dell’Unità. Protagonista «Nave Italia», il brigantino di 61 metri che promuove la cultura del mare e della navigazione come strumenti di educazione, formazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia. L’iniziativa è curata dalla Fondazione Tender to Nave Italia Onlus, costituita dalla Marina Militare e dallo Yacht Club Italiano, sostenuta da circa 20 Fondazioni bancarie e con il coordinamento e il patrocinio dell’Acri. Primi a imbarcarsi 18 bambini della elementare Chiabrera di Genova Sampierdarena. I ragazzi coinvolti sono selezionati da organizzazioni di volontariato operanti in tutta Italia nel settore dell’assistenza ai disabili.