NAVIGANDO NEL MARE NOSTRUM

Chi ama il mare è affezionato ai fondali di Ustica, chi cerca coste selvagge pensa a Favignana, il modaiolo punta verso Panarea, e Lampedusa resta sempre lì, scoglio rapato d’alto mare, ad accogliere i più estremi tra i viaggiatori. Sono tante le isole satellite della Sicilia, tutte diverse e pronte a un’accoglienza che stravolge ogni aspettativa, luoghi cordiali carichi di colori e profumi del Mediterraneo più vero. Si rivelano mete perfette per pianificare una vacanza settembrina inseguendo silensiosi momenti sul finire dell’estate e noi, partendo per una crociera immaginaria, accenneremo a ciascuna di queste oasi naturali per invogliare i ritardatari che non hanno ancora potuto partire.
EGADI
A Favignana, Marettimo e Levanzo si incontrano fondali variopinti, grotte che entrano nelle viscere della terra e scogliere di tufo scolpite dal vento. Qui si vive il mare con semplicità, affidandosi ai pedali di una bici o alla barca di legno di qualche pescatore. Il re di queste parti è il tonno, pescato per decenni nell’antica tonnara di Favignana ora in disuso e cucinato in mille modi nei molti ristoranti aperti la sera sul corso e nella piazza del paese. Traghetti e aliscafi dal porto di Trapani con Siremar o Ustica Lines. Ospitalità: Albergo Ristorante Egadi, in paese, ristrutturato rispettando l’architettura originale di queste parti; prezzi 70-100 euro a persona con colazione. E’ della catena Charme & Relax (www.albergoegadi.it).
USTICA
Nata da un vulcano un milione di anni fa, questa terra aspra e generosa si estende per circa 9 chilometri quadrati tra capo Falconiera e Punta Cavazzi. Fertile e coltivata, con coste rocciose e senza spiagge, le sue acque scure fanno parte di una riserva marina che richiama subacquei e fotografi da ogni dove per immersioni indimenticabili. Il paesino forma un poetico anfiteatro affacciato sul golfo che la sera si illumina come un presepe. Aliscafi Siremar e Ustica Lines da Napoli e Palermo. Dormire: Hotel Diana (www.hoteldiana-ustica.com), immerso nel verde, con vista mozzafiato su Cala San Paolo. Prezzi in alta stagione 60-80 euro.
PANTELLERIA
La chiamano la Perla nera, per la sua origine vulcanica che la rende cupa e spigolosa, con accessi difficili al mare e una natura protagonista indiscussa. Qui le vigne danno il passito, i muretti fanno da scudo al vento e ci sono i capperi più famosi d’Italia. E’ frequentata da Armani e Madonna, Sting e Depardieu, ma da queste parti non esiste la mondanità, se si esclude il rito della granita di mandorle al tramonto e qualche grigliata di ricciola gustata qualche ora dopo. Voli diretti con Alitalia, via mare da Trapani. Pernottare: caratteristici dammusi proposti dalla catena Dream & Charme (www.dreamcharme.com), con piscina, terrazza, giardino privato e ogni confort, guardano verso Cala Levante.
LAMPEDUSA E LE PELAGIE
I turisti che decidono di soggiornare in questo arcipelago più vicino all’Africa che a noi, vengono travolti dall’azzurro caraibico di un mare che non ha eguali in tutto il Mediterraneo. Se Lampedusa è piatta, calcarea e glabra, Linosa è montuosa, vulcanica, con casette allegre dipinte di mille colori. Il luogo più magico è la mitica Baia dei Conigli, con l’isola omonima proprio di fronte che nei periodi di bassa marea si ricongiunge alla terra e dove nidificano le tartarughe Caretta caretta. Bella anche la spiaggia della Guitgia, dalle sabbie bianche e di più facile accesso. Voli diretti con Meridiana e Alitalia. Il lussuoso Hotel Rosa dei Venti dispone anche di un caicco per condurre gli ospiti tra cale e faraglioni. Tariffe B&B a partire da 80 euro; da 1980 euro a settimana in alta stagione (www.larosadeiventiclub.it)
EOLIE
Spettacolari e schive, mondane e selvagge, sono piene di contrasti e fascino. Su tutto domina Iddu, così gli isolani chiamano il vulcano di Stromboli che ogni 15-20 minuti erutta. Da vedere le spiagge di Forgia Vecchia e Scari. A Vulcano, dove esistono altri crateri attivi, la spiaggia delle Fumarole; a Lipari la spiaggia Bianca di pietra pomice, considerata la più bella della zona. I paesaggi danteschi dell’arcipelago, adatti anche al trekking, sono stati nominati patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Collegamenti via mare dal porto di Milazzo. Ospitalità: la catena Charme & relax ha diverse strutture di qualità a Stromboli, Salina, Lipari e Vulcano (www.charmerelax.it)