Navigli e torri, viaggio nella città dei fantasmi

Dal Castello scenderebbe ogni estate una dama velata per sedurre un giovane

Dai Navigli ai sotterranei del Castello Sforzesco. Dal Duomo alla chiesa di San Maurizio alla basilica di Sant’Ambrogio, fino a piazza Vetra. Ecco la mappa della città esoterica che evoca spiriti e demoni, ma anche personaggi realmente vissuti come la santa Caterina d’Alessandria il cui ritratto di Bernardino Luini raffigura il bel volto di una peccatrice, la contessa Bianca Maria di Challant. Un viaggio che rimanda anche a superstizioni e leggende come quella che vede protagonista il vescovo Ambrogio: il religioso, si narra, sferrò un calcio poderoso al diavolo che lo assalì durante una preghiera, le corna di Satana rimasero imprigionate nel cumulo di pietra della basilica e ancora oggi si trova qualche nostalgico del sabba che accende funerei candelotti.