Nazionale, Lippi chiude ad Amauri: "Oriundi? Scegliamo tra gli italiani"

Il ct dell'Italia sbarra la strada a una convocazione del brasiliano
della Juve: "Ho ancora 5 o 6 dubbi, ma sceglierò tra gli italiani"

Roma - "Tutti i calciatori sono sotto osservazione. Gli oriundi, onestamente, un po' meno: sono già sufficienti i calciatori italiani". Sanno di chiusura agli oriundi in Nazionale le risposte del ct Marcello Lippi a Simona Ventura, durante il programma Ventura Football Club, in onda oggi su Radio 1 e quindi all’attaccante della Juventus Amauri. "Ci sono 5 o 6 posti liberi in nazionale - ha spiegato il ct -, mancano ancora sei nomi per completare un gruppo dove ci sia varietà di caratteristiche. A maggio sceglierò chi è nelle condizioni migliori, oggi tutti i calciatori sono tutti sotto osservazione. Gli oriundi, onestamente, un po' meno: sono già sufficienti i calciatori italiani".

Le polemiche sull'Inter A proposito della polemica per la sua mancata visita al centro sportivo dell’Inter, Lippi ha chiarito: "Non mi era neanche passato per l’anticamera del cervello di fare una visita politica. Avevo deciso di andare a trovare i giocatori infortunati del Milan e della Juve. Per questo è una fortuna che non sia andato ad Appiano Gentile, vuol dire che non ci sono infortunati. Ci sono due ragazzi italiani che giocano nell’Under 21 e che sinceramente sono molto bravi" ha concluso il ct azzurro.