Nazionale parlamentari decimata dal voto

Nemmeno Calciopoli ha fatto tanti danni. Le ultime elezioni politiche hanno infatti decimato la Nazionale dei Parlamentari, la rappresentativa voluta oltre 25 anni fa a scopo benefico da Cirino Pomicino. Sono numerosi i giocatori in rosa che non sono stati riconfermati alle urne il 13 e 14 aprile: perdite «pesanti» quelle dell’On. Augusto Rocchi (Rifondazione), ex portiere dell’Inter e dell’aennino Marco Airaghi, uno dei bomber della squadra. «Tagliati» anche il deputato ex Rosa nel Pugno e ora Pd Salvatore Buglio, il diessino Raffaello De Brasi, Giacomo Bezzi della Südtiroler Volkspartei, il rifondarolo Massimo Romagnoli e Roberto Salerno, neo-acquisto della Destra rimasta fuori dal Parlamento. Uno che di calcio se ne intende, dato che dal luglio scorso è presidente del Torino Calcio femminile.