Nazionale Venduti diecimila biglietti per Italia-Serbia

Da Firenze arriva una notizia buona e una cattiva per la Sampdoria. Quella cattiva è che Alberto Gilardino guiderà l'attacco viola contro Lucchini e compagni. "Gila" ha smaltito il risentimento al polpaccio che gli aveva fatto saltare la Nazionale e tra otto giorni è pronto a sfidare l'amico Pazzini. Quella buona è che tra i viola mancherà Bolatti infortunatosi durante Giappone - Argentina. Di Carlo invece ritroverà Dessena. Il centrocampista emiliano ieri si è allenato a parte, ma dalla prossima settimana tornerà a disposizione del tecnico. Al pari di Obiang che si è ripreso dall'influenza, pur avendo lavorato a scartamento ridotto anche ieri. Secondo radiomercato la Samp sarebbe sulle tracce del terzino sinistro del Basilea Behrang Safari, il cui contratto scade nel 2011.
Sul fronte rossoblù Gian Piero Gasperini ha dato il rompete le righe alla squadra, che tornerà al lavoro lunedì pomeriggio. Ieri doppio allenamento. Prima tutti in sala video per analizzare le immagini dell'amichevole di Tortona, poi sul campo sintetico per disputare alcune partitelle, infine in palestra. Jankovic e Veloso proseguono la riabilitazione al centro Riattiva di Lavagna. Alla ripresa degli allenamenti Gasperson ritroverà Kharja, l'unico nazionale impegnato in una sola gara. Destro è andato a segno contro la Bielorussia.
Intanto prosegue la prevendita dei biglietti per Italia - Serbia martedì sera a Marassi. Diecimila genovesi hanno già acquistato il biglietto. L'arrivo degli azzurri è previsto lunedì con la conferenza stampa di Cesare Prandelli fissata nel tardo pomeriggio.