Nba, anche LeBron sbanca New York

Dopo i 61 punti di Bryant arrivano i 52 di James: Cleveland batte i Knicks 107-102 e il Madison applaude. Bargnani ne fa 21 ma non può evitare la sconfitta di Toronto con i Lakers

Sta diventando un vizio. Dopo i 61 punti di Kobe Bryant ecco che il Madison Square Garden registra una nuova impresa ma pe la squadra sbagliata. Due giorni dopo il record della stella dei Lakers, tocca a LeBron James ammaliare i fan di New York: e suoi Cleveland Cavaliers hanno vinto 107-102 in casa dei Knicks e quasi metà dei punti - 52 - li ha fatti l'ala di Akron, con un' impresa alla Michael Jordan. LeBron ha finito in doppia cifra anche negli assist (11) e nei rimbalzi (10) e negli annali si registra soltanto un'altra serata così a firma di Kareem Abdul-Jabbar negli anni '70: «Un onore essere accostati a Michael e Kareem» ha detto James alla fine della partita, che ha anche registrato i 7 punti in 23 minuti di Danilo Gallinari. Nelle altre partite da registrare la buona serata di Andrea Bargnani: l'ala romana ha giocato praticamente tutto il match contro i Los Angeles Lakers mettendo a segno 21 punti, con uno score di 8/19, 2/5 da tre e 3/4 dalla lunetta, e 9 rimbalzi. Il tutto però non è bastato ad evitare la sconfitta e per Toronto i playoff sono ormai un miraggio. i risultati della notte: Orlando Magic-LA Clippers 125-96; Toronto Raptors-LA Lakers 107-115; Washington Wizards-New Jersey Nets 88-115; Detroit Pistons-Miami Heat 93-90; New York Knicks-Cleveland Indians 102-107; Memphis Grizzlies-Houston Rockets 104-93; Minnesota Timberwolves-Atlanta 86-94; New Orleans Hornets-Chicago Bulls 93-107; Oklahoma City Thunder-Denver Nuggets 113-114; Dallas Mavericks-Portland Trail Blazers 104-99; Golden State Warriors-Phoenix Suns 124-112.