Negativa Stm Guadagna Enel

Altra giornata negativa per i listini dopo il crollo di lunedì. A Piazza Affari il Ftse-Mib ha ceduto l’1,11% a 12.968 punti. Male tutti i bancari: Mps ha ceduto un altro 5,27%, mentre Bper ha perso il 4,43%, il Banco il 3,5%, Ubi il 3,33%, Unicredit il 2,44%. Intesa ha contenuto la flessione allo 0,77%. Molto negativa anche Stm (-5,22%) che ha risentito dell’allarme-utili lanciato da Infineon sui risultati del terzo e quarto trimestre. Fiat ha lasciato sul terreno il 2,89%, Fiat Industrial l’1,94% e Finmeccanica il 3,21%.Tra i peggiori anche Impregilo (-5,05%) e A2a (-4,78%). Vendute Unipol (-5,95%), Premafin (-3,5%) e Fonsai (-4,96%), mentre Milano Assicurazioni ha recuperato l’1,43%. Fra i pochi titoli a salvarsi Telecom (+0,42%) in attesa degli sviluppi sulla cessione di TiMedia (-2,3%). In controtendenza Enel (+0,34%) grazie all’upgrade di Bofa-Merrill Lynch e Luxottica (+0,26%), piatta Generali. A Francoforte il Dax ha guadagnato lo 0,07%, a Parigi il Cac40 ha ceduto lo 0,3%, a Londra il Ftse100 ha ceduto lo 0,07%%. Maglia nera Madrid che ha perso l’1,44%.