Negato rigore ai viola

Fiorentina-Juventus: dopo appena 30 secondi Gamberini tocca leggermente Trezeguet sulla schiena, ma l’arbitro Messina non se la sente di dare il rigore. Penalty che non c’è in un successivo contatto tra Thuram e Toni. Però poco prima del gol di Camoranesi c’è un rigore non dato a Toni, toccato sul piede destro da Thuram. Messina, in buona posizione, non lo vede. Camoranesi nel finale viene ammonito per un fallo plateale su Pasqual, ma Messina ignora la leggera testata del bianconero al viola: intervento che avrebbe richiesto il cartellino rosso.

Reggina-Parma: non è da penalty il contatto Contini-Amoruso. Nello scontro Lupatelli-Amoruso, c’è un precedente fuorigioco del reggino.
Morfeo dà una manata a Franceschini: giusta l’espulsione. Su colpo di testa di Paredes, Lupatelli respinge di pugno proprio sulla linea di porta.

Treviso-Messina: manca un rigore a E. Filippini trattenuto per i pantaloncini da Rezaei. Aronica spinge sul collo Cottafava che accentua: rosso esagerato per il messinese. E perchè non il giallo anche per Cottafava?

Udinese-Livorno: involontario il braccio di Vargas su tiro di Barreto.
Bene l’assistente-donna Cini sul gol annullato a Di Michele per fuorigioco.