Negli ultimi anni 33 «gioielli» hanno chiuso o se ne sono andati

Alenia è stata ridimensionata; così l'Ansaldo e l'Ansaldo Sistemi (oggi rilanciate dal governo di centro-destra). Ansaldo Acque e Aura Dolciaria sono state chiuse. La filiale della Banca di Roma a Genova ha 130 posti in meno; Cael, Caristel e la Borsa valori di Genova hanno chiuso; la Compagnia di Genova del gruppo Ras è stata trasferita a Milano; il consolato di Spagna ha chiuso; la Costa Crociere è stata venduta agli americani e si è trasferita a Savona così come la Corsica Ferries; la Davide Campari ha chiuso; la De Langlade & Grancelli è stata trasferita in Puglia. Il caso Elsag Bailey, poi, è stato una vergogna nazionale: questo «gioiellino» è stato spezzato e venduto per fare cassa (oggi rilanciato dal governo Berlusconi). Il Centro Morigallo dell'Enel, l'ex Italcad e Fil Plastic hanno chiuso; Eridania è stata trasferita a Ferrara; Finmare è stata liquidiata e in parte trasferita a Napoli. La società Fonderie San Giorgio ha chiuso; Fondiaria Assicurazioni e General Accident Assicurazioni sono state trasferite, Fratelli Pagano Arti Grafiche ha chiuso; Grafoplast ha chiuso; Grendi è stata trasferita; la direzione Ilva (oggi Riva) è stata trasferita a Milano; Ip-Italiana Petroli è stata fagocitata dall'Agip; Morteo è stata trasferita e poi ha chiuso; così la Sipap; Società produzioni alimentari è stata trasferita; la sede regionale della Telecom è stata trasferita a Firenze, Teli è stata chiusa e Uap assicurazioni è stata trasferita; poi TiGroup (Bundy), Metro e Saiwa