Negli ultimi tre mesi nella capitale 19 centauri uccisi

Gli incidenti di ieri mattina ripropongono il problema della pericolosità delle strade romane, in particolare per i motociclisti. Negli ultimi tre mesi, ricorda il Codici, sono 19 i centauri morti nelle strade della capitale e 23 gli incidenti in cui sono stati coinvolti. Dati peraltro inevitabilmente per difetto. «La capitale - fa notare il presidente Ivano Giacomelli - purtroppo non gode di una grande fama in materia di sicurezza stradale, basti pensare che nel solo 2007 Roma ha contato circa 40mila incidenti, con una media ormai consolidata di oltre 180 morti l’anno. I motociclisti, in particolare, sono protagonisti del 20 per cento del totale degli incidenti, e la loro presenza sempre più massiccia (circa 600mila) non permette più di procrastinare la stesura di un serio piano di interventi mirati a tutelarne la sicurezza».