Negozi aperti ad agosto? Nella guida del Comune ci sono solo 4 alimentari

Il giallo dei negozi aperti ad agosto, complice la farraginosa guida online del Comune, rasenta ormai il tragicomico. Già, perché non solo non esiste più il comodo libretto cartaceo degli anni scorsi; ma anche la versione online tanto decantata dal Comune «perché aggiornabile in tempo reale» risulta nei fatti una vera e propria beffa. Il motivo? Provate a collegarvi al sito di Palazzo Marino e cercate il link della guida digitando la data di oggi. Se selezionate per esempio la categoria «alimenti», forse la più utile per chi resta in città, vi compariranno sulla mappa appena quattro esercenti in tutta la metropoli. E che dire dei negozi di abbigliamento, fiore all’occhiello della capitale della moda e meta ambita dei turisti. Qui addirittura si sfiora l’assurdo. Sullo schermo, dopo una lentissima ricerca, si materializzano quindici miseri indirizzi, sparsi tra centro e periferie, con nomi pressoché ignoti. Altro che informazioni «puntuali e aggiornate», come aveva assicurato l’assessore al Commercio Franco D’Alfonso, promotore dell’iniziativa.
Noi però non ci scoraggiamo e, vista l’inadeguatezza del sito, optiamo per la seconda strada suggerita dal Comune: il numero di telefono 02.0202. Ma anche qui la musica non cambia, perché la fonte, ahimè, è la medesima: la strampalata guida web. «Appena dieci negozi d’abbigliamento? Ci deve essere un errore...» ammette persino la centralinista, tra il perplesso e il mortificato.