Negozi Il freddo congela gli acquisti

Ci voleva pure il gelo polare a congelare gli acquisti natalizi. I negozianti, già fortemente provati dal periodo di magra e dalla crisi, hanno dovuto fare i conti anche con le temperature sotto zero. Le vendite, durante l’ultimo weekend prima di Natale, non sono andate come sperato. C’è da dire che in tanti, avvolti in sciarpe, guanti e cappotti, si sono riversati in centro per gli acquisti di Natale nonostante il grande freddo di questi giorni. Ma gli acquisti vanno a «fasi alterne» spiega, a nome dei commercianti di Milano, Giorgio Montingelli. «Ci sono posti - spiega - dove le vendite vanno come l’anno scorso e altri dove ci sono forti cali: soprattutto in periferia, ma anche in corso Garibaldi. Non c’è uniformità: in alcune zone i commercianti registrano dati sostanzialmente simili a quelli dello scorso anno e altri dove invece ci sono stati cali fino al 40 per cento». Il settore più «in sofferenza», secondo Montingelli, è quello dell’abbigliamento.