Negozi, torna l’elenco di clienti e fornitori

Per tutti i commercianti ritorna l’obbligo di presentare l’elenco dei clienti e dei fornitori, da inviare per via telematica all’Agenzia delle Entrate, che era stato soppresso nel 1994. Inoltre, con cadenza settimanale o mensile, i commercianti dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate (sempre per via telematica) l’ammontare dei corrispettivi giornalieri conseguiti. Si tratta di una procedura già in vigore per la grande distribuzione e per gli esercizi con superficie superiore ai 250 metri quadri, e che sarà estesa a tutti i punti vendita al dettaglio. Questo provvedimento comporta l’eliminazione della valenza fiscale dei registratori di cassa. Inoltre, gli accertamenti sulla base degli studi di settore potranno essere effettuati nei confronti dei contribuenti in contabilità ordinaria anche per opzione. Il ritorno all’obbligo dell’elenco dei clienti e dei fornitori non piace alla Confcommercio, che parla di un «ritorno all’antico» e di un aggravio di adempimenti burocratici e di costi a carico delle imprese.