Nei granata non si salva nessuno

ROMA
6,5 DONI. Una parata importante su Barone e un’altra su Di Michele, sorpreso sul gol.
6 CICINHO. Suo il cross per il primo gol di Mancini, ma viene anticipato da Ventola sulla rete granata.
6,5 MEXES. Sventa bene l’unica occasione torinista, poi segna un gol che viene annullato. Sempre sicuro.
6 JUAN. Baluardo insormontabile, forse un po’ ingenuo il fallo da dietro che non pare cattivo e che gli costa il rosso.
6 TONETTO. Giornata senza acuti, ma dalla sua parte non c’è nessuno che lo impensierisce.
6,5 DE ROSSI. Fa lo stretto indispensabile ed è sufficiente.
7 PIZARRO. Rigorista per un giorno, sblocca il match e poi fornisce molti palloni. Rimedia un giallo evitabile (dal 20’ st BRIGHI 6. Entra a giochi fatti ma fa il suo dovere).
6 TADDEI. Non deve sforzarsi più di tanto (dal 32’ st CASSETTI sv).
6,5 PERROTTA. Tanti inserimenti, si procura il rigore che dà il via alla goleada.
7,5 MANCINI. Prova sontuosa, torna a segnare dopo quasi tre mesi, il Torino gli porta fortuna (dal 28’ st GIULY sv).
7 VUCINIC. Ottavo gol stagionale, fornisce anche un assist, attivissimo anche nella ripresa.
All.: SPALLETTI 7. Stavolta la Roma chiude subito la partita.
TORINO
5,5 FONTANA. “Bucato” da ogni parte, sul rigore tocca il pallone. Poi tre parate nella ripresa.
5 MOTTA. Dalla sua parte Mancini fa quello che vuole.
5 DI LORETO. Anche a lui gira la testa nel momento della grandinata romanista.
4,5 DELLAFIORE. Provoca il penalty e non si riprende più. Graziato da Celi che non lo ammonisce sul rigore.
5 PISANO. Cicinho e Taddei fanno quello che vogliono.
5 GRELLA. Gioca davanti alla difesa, ma viene infilato di continuo (dal 22’ st RECOBA 5,5. Prova a dare un minimo di vivacità).
5 BARONE. Un tiro deviato da Doni all’inizio è l’unico segnale della sua partita.
5 DIANA. Scarse iniziative, esce per infortunio (dal 44’ pt DI MICHELE 5,5. Impegna Doni con una parata a terra e stop).
5 ROSINA. Trova un corridoio libero ma viene anticipato da Mexes, poi più nulla (dal 1’ st VENTOLA 5,5. Anticipa Cicinho di testa e sigla il gol della bandiera).
5 LAZETIC. Potrebbe essere un uomo chiave, ma delude.
4,5 STELLONE. Un solo tiro nella ripresa, vaga per il campo.
All. DE BIASI 5. Serviva un Toro con un altro spirito.

ARBITRO CELI 5. Partita facile facile, ma ammonisce il giocatore sbagliato nell’episodio del rigore.