Nei «Quaderni di storia locale» i ricordi di Pieve e Bogliasco del tempo che fu

Storie del levante genovese, tra Bogliasco e Pieve. Sono raccolte nei Quaderni di Storia locale, pregevoli pubblicazioni che hanno lo scopo di mantenere viva la tradizione di queste zone. Oggi, alle 11, al Circolo M. Massone di Pieve Ligure Alta sarà presentato il secondo volume, realizzato dal Centro Studi «Storie di Jeri», presieduto da Pier Luigi Gardella. Il centro è attivo a Bogliasco dal 2005 e si propone la ricerca storica sui comuni di Bogliasco e di Pieve Ligure e Sori attraverso lo studio, la trascrizione e la pubblicazione di documenti inediti conservati negli archivi storici delle tre località: Archivi storici dei Comuni, della parrocchie, delle confraternite, degli istituti scolastici ed anche privati eventualmente messi a disposizione dalle famiglie. I componenti del centro sono una dozzina di ricercatori che si incontrano tutte le settimane a Bogliasco. Oltre alla pubblicazione dei Quaderni di Storia locale, quest’anno al secondo volume, hanno riordinato l’archivio storico della parrocchia di Capreno stanno riordinando e trascrivendo l’Archivio della Parrocchia di Pieve Ligure e si prefiggono la pubblicazione di altre monografie riguardanti la storia e il patrimonio culturale dei tre paesi.
L’incontro di oggi vedrà la partecipazione dell’assessore alla Cultura delle Provincia Giorgio Devoto e del professor Pietro Canepa, presidente del parco Scientifico e Tecnologico della Liguria.