Nei sondaggi Rutelli cala, Alemanno cresce Aiuti sarà capolista del Pdl in Campidoglio

Rutelli scende, Alemanno sale: questo in sintesi il significato del secondo sondaggio effettuato dalla «Crespi ricerche» per conto dell’agenzia di stampa Omniroma sulle elezioni comunali. La rilevazione è stata effettuata il 4 e il 5 marzo con 800 telefonate e c’è da tener presente che il margine di errore è del 3,5 per cento. Per quanto riguarda le intenzioni di voto per il sindaco, Francesco Rutelli ottiene il 48,7 per cento (meno 0,3% rispetto alla rilevazione precedente). Mentre Gianni Alemanno appare in evidente risalita (dal 31,7% al 33 per cento). Quanto agli altri candidati, il consenso per Francesco Storace è dell’11 per cento (in calo di un punto percentuale), Mario Baccini (Rosa bianca) - che non ha ancora ufficializzato la sua decisione - ottiene un 2,2 per cento che risulta, comunque, superiore all’1,9 per cento di Luciano Ciocchetti, candidato sindaco dell’Udc. Infine 1,1 per cento per il socialista Franco Grillini e 1,6 per cento per la «grillina» Serenetta Monti. Da segnalare la diminuzione degli indecisi (dal 22 al 17 per cento).
Nelle intenzioni di voto per le liste, il Pd si attesterebbe al 37 per cento, il Pdl al 32,1 per cento, con l’Udc all’8 per cento, La Destra al 6,5 per cento e la Rosa bianca allo 0,5 per cento. Alla sinistra arcobaleno andrebbero l’8,4 per cento dei consensi, all’Italia dei valori il 2,5, al Partito socialista l’1,5, l’1 per cento a popolari Udeur e Radicali.
Sul fronte delle candidature, il capolista del Pdl per le elezioni comunali sarà con ogni probabilità l’immunologo Fernando Aiuti. Secondo quanto riferito da fonti di An, il docente di immunologia all’Università La Sapienza e presidente dell’Anlaids, già candidato per An nelle politiche del 2001, avrebbe dato la sua disponibilità a guidare la lista del partito al Campidoglio. Una disponibilità che arriva a una manciata di giorni dalla presentazione delle liste per le elezioni amministrative (quelle per il Comune dovranno essere depositate presso l’ufficio elettorale in piazza Marconi tra venerdì 14 marzo dalle 8 alle 20 e sabato 15 marzo dalle 8 alle 12). In queste ore il Pdl sta lavorando per chiudere le liste. Qualche certezza sembra già emergere. Sul fronte An Marco Marsilio e Vincenzo Piso lasceranno il Comune mentre dovrebbero rientrare tutti gli altri consiglieri di An uscenti con qualche aggiunta: Federico Mollicone e Andrea De Priamo (provenienti da esperienze nei municipi), e Marco Di Cosimo (Ater). Sembra ormai quasi certamente chiusa l’esperienza in consiglio comunale per Michele Baldi (capogruppo Fi uscente). Dovrebbe invece ritornare nell’aula di di Giulio Cesare Antonello Aurigemma. In campo anche Giordano Tredicine, consigliere in municipio IX, capace nelle scorse amministrative di incassare un numero di voti a tre zeri.