Nei supermercati vanno a ruba i biglietti del treno

da Milano

«Un biglietto del treno, per favore». Il cassiere del supermercato Sma batte lo scontrino: «Diciannove euro. Deve andare al banco informazioni: il biglietto si ritira lì».
«Viaggia quanto vuoi», l'iniziativa di Trenitalia, funziona: per tutto il mese di ottobre il biglietto si può acquistare non solo nelle agenzie ma, anche, nei supermercati Sma, Cityper e Auchan. Ieri, a Milano, nessun problema. Basta presentare la ricevuta al banco informazioni e si ottiene in cambio il cartoncino di colore verde. Una volta scritto il proprio nome, si può utilizzare su tutta la rete Trenitalia, senza limiti chilometrici, fino alla mezzanotte del giorno in cui è stato timbrato. Si può ad esempio convalidare verso l'una di notte e viaggiare fino alle 24. «Però vede, il trucco c'è - sottolinea una signora in viale Monza - non è inclusa la cuccetta. Quindi in Sicilia non ci posso andare. Comunque io ne ho comprati due, vado a Vasto e torno».
In molti hanno approfittato dell'offerta: secondo le prime stime di Auchan, da sabato sono stati venduti 9.500 biglietti. In prima fila i romani: 1.400. A Milano 1.200 e a Napoli un migliaio. Insomma il biglietto nel carrello si vende. Anche se non tutti sembrano essere informati. Non solo i clienti del supermercato ma, anche, lo stesso cassiere, che ha subito chiesto: «Scusi, non è che mi spiega di che cosa si tratta? Sa, io sono stato via... ».