Neil Young alle radici

Neil Young torna due volte alle radici; ai giorni in cui, da ragazzo, militava nei canadesi Squires e alle canzoni che interpretava allora, classici dell’800 «pionieristico» come Oh Susanna! , Tom Dula, Clementine. Ora li riprende (aggiungendo classici come This Land Is Your Land di mastro Woody Guthrie) e li cavalca con i Crazy Horse, infiammandoli con chitarre sulfuree e una batteria che picchia alla maledetta, in un incrocio di solennità, divertimento e dolorosa eloquenza.