Nel 2004 Cina e India ai primi posti

da Milano

Il 2004 ha rappresentato un importante punto di svolta per le Ipo di tutto il mondo: per la prima volta dall'anno 2000, infatti, sono aumentati sia il numero di Ipo che il capitale totale raccolto, come ha riscontrato la Global Ipo Survey 2005, consueto studio condotto dalla società di servizi professionali Ernst & Young. La ricerca ha evidenziato come il numero di offerte pubbliche iniziali sia pressochè raddoppiato rispetto all'anno precedente. E sono stati in particolare i mercati emergenti a continuare a dominare la scena delle Ipo specie nell'area Asia-Pacifico. In dollari, comunque, il capitale raccolto in tutto il mondo nell'ambito di 1.516 iniziative è ammontato a 124 miliardi di dollari: un dato che escludendo la bolla del biennio 1999/2000, non si riscontrava dal 1997. In particolare, favorite dalla crescita cinese, in Asia sono state condotte 721 Ipo per una raccolta totale di 40 miliardi di dollari. Le società cinesi hanno frequentemente preso parte a transazioni riguardanti altri Paesi, in particolare Hong Kong, Stati Uniti e Singapore. Ma anche l'India ha incrementato del 638% il capitale totale raccolto rispetto all'anno precedente, mentre Australia e Nuova Zelanda, con 185 Ipo e 8,4 miliardi di dollari raccolti, hanno concluso il 12% delle transazioni globali per il 5% del capitale totale raccolto a livello mondiale. In Nord America sono stati raccolti 39,7 miliardi di dollari nel corso di 286 Ipo, per un incremento del 285% nel numero di transazioni e del 286% nel capitale raccolto. In Europa le Ipo sono state 290 e la raccolta pari a 30 miliardi di dollari.

Annunci

Altri articoli