Nel 2005 ricavi a 1,8 miliardi

Danieli

Continua la crescita della Danieli, azienda friulana fra i primi tre costruttori mondiali di impianti siderurgici, quotata alla Borsa di Milano, che conta di portare il valore della propria produzione dai 1.442 milioni di euro dell'esercizio chiuso al 30 giugno scorso fino ai 1.500-1.600 milioni dell'esercizio 2005/2006; il portafoglio ordini dovrebbe passare da 1.982 milioni del 30 giugno scorso a 2.100-2.200 milioni e l'Ebitda da 146 a 150-160 milioni: i dati sono stati anticipati dal presidente e amministratore delegato del gruppo, Gianpietro Benedetti, ieri, a Buttrio (Udine), durante la presentazione del bilancio 2004-2005. Entro la prossima primavera il gruppo conta di concludere le iniziative per la costruzione di un grande impianto siderurgico integrato con tecnologie d'avanguardia, in Brasile, a Fortaleza. Il valore complessivo dell' operazione è di 750 milioni di dollari, di cui 545 di comptenza della Danieli.