Nel 2007 perdite ridotte dell’80%

L’esercizio 2007 del gruppo Ferrovie dello Stato è stato il primo completo della «cura Moretti» (nominato ad nel settembre 2006) e il bilancio indica un repentino miglioramento della gestione, pari a 1.706 milioni di euro, con una riduzione delle perdite dell’80%, che sono passate dai 2,1 miliardi del 2006 a 409 milioni; positivo il margine operativo lordo, a quota 465 milioni. La ricetta? Maggior fatturato nel traffico viaggiatori, nel traffico internazionale, nel traffico merci, l’incremento dei ricavi dai contratti di servizio pubblico e da servizi di infrastruttura. Dal lato dei costi, i risultati sono migliorati grazie alla politica di ottimizzazione delle spese (un risparmio di 152 milioni) e al contenimento della spesa per il personale. Le sfide del futuro prossimo riguardano anche la concorrenza dei privati, già agguerriti per offrire nuovi servizi di Alta velocità.