Nel 2009 il sogno è l’Europa

Il Principe è guarito, il tormentone sul suo futuro è appena cominciato. Gian Piero Gasperini forse non sarà mai un giornalista, ma nella prima conferenza stampa dell'anno dimostra di conoscere bene le regole del mestiere. Pronti via e fuori la prima notizia: «Diego sta meglio, in Argentina ha continuato ad allenarsi, nei prossimi giorni farà ancora lavoro differenziato. Se tutto andrà per il verso giusto potrebbe essere recuperato contro il Toro». Milito va o resta? Non c'è bisogno di chiederlo perché Gasp gioca d'anticipo. «Leviamoci subito il dente sul cui merito però preferisco non entrare: l'unica fonte è il presidente che più chiaro di così non poteva essere. È normale che intorno a Milito ci sia tutto questo interesse ed è un attestato importante sia per lui che per il Genoa. Noi comunque siamo preparati ad affrontare un tormentone che andrà avanti fino al 2 febbraio, ultimo giorno di mercato». Chiusa la parentesi Milito, Gasperini indica la rotta dei prossimi sei mesi: «Il vero campionato inizia ora, non sarà facile conservare il sesto posto. Meglio essere chiari: non possiamo parlare di Champions e di qualificazione all'altra coppa europea anche se sarebbe bello». L'obiettivo del Genoa? «Continuare a esprimere un buon calcio, valorizzare i giocatori, consolidare la posizione acquisita. Fa parte della nostra mentalità cercare di essere sempre più competitivi. Non resteremo a guardare cosa faranno gli altri a gennaio, ma alla fine potremmo restare anche così. L'anno scorso ci siamo rinforzati cedendo qualche giocatore scontento e prendendo Criscito». Capitolo infermeria: il barometro tende al bello. Mesto e Roman sono recuperati, Ferrari si allena già con la squadra e aspetta l'ok dei medici per tornare in campo, Gasbarroni e Potenza si riaggregheranno presto al gruppo. Tempi lunghi solo per Palladino. «Accentueremo la preparazione e prima della partita col Toro vedremo chi è pronto e chi non lo è ancora», afferma Gasperini.
Giorni di super lavoro anche a Bogliasco, dove a tenere banco sono soprattutto le indiscrezioni di mercato. Mentre si fanno sempre più insistenti le voci di un possibile scambio Pratali - Stankevicius col Torino, sembra ormai imminente l’arrivo alla Samp del difensore Andrea Raggi dal Palermo. Dopo giorni di trattative, le due società avrebbero trovato l’accordo sulla base del prestito con diritto di riscatto. La settimana prossima, alla riapertura del mercato, il giocatore 24enne cresciuto nelle file dell’Empoli, si metterà a disposizione di Walter Mazzarri.