Nel 2009 vendite cellulari a -10%

Brusca frenata dei profitti per Nokia, colosso mondiale dei telefonini, che prevede un anno nero per il mercato mondiale dei cellulari con vendite in calo del 10%. Gli utili del gruppo finlandese sono scesi ai minimi dal 2001 nel quarto trimestre, segnando un ribasso del 69% (a 576 milioni di euro) e la società si è vista costretta a tagliare il dividendo 2008 per la prima volta in sette anni, portandolo a 40 centesimi dai 53 dell’anno prima. I ricavi hanno segnato una contrazione del 20% a 12,7 miliardi di euro e in particolare le vendite di cellulari nell’ultimo scorcio dell’anno sono diminuite del 15% rispetto allo stesso periodo 2007. Inoltre la quota di mercato è passata al 37 dal 40 per cento. Il gruppo ha sofferto soprattutto la diminuzione delle vendite nel Nordamerica (-19,1%) e in Europa (-2%) In programma ci sono mille licenziamenti e un taglio delle spese annuali per oltre 700 milioni entro la fine del 2010. In Borsa -9%.