Nel Bresciano Arrestato per stalking l’ex di Hina

È stato arrestato con l’accusa di stalking, Giuseppe Tempini, l’ex fidanzato di Hina Saleem, la giovane pakistana uccisa nel bresciano dal padre perchè voleva vivere all’occidentale. L’uomo, 37 anni, è stato bloccato mentre tempestava di pugni e calci la porta dell’abitazione dell’ex convivente, un’italiana di 22 anni, il giorno di Natale a Manerbio. La donna aveva avuto con l’uomo una convivenza durante la quale è nato anche un figlio ma l’aveva lasciato a causa del suo comportamento violento. Lui però non si sarebbe però rassegnato e l’avrebbe più volte perseguitata tanto da essere denunciato tre volte. Ieri però è tornato nuovamente ’alla caricà chiedendo di vedere il bambino. Allontanato una prima volta dai carabinieri è tornato verso l’abitazione cercando di forzare la porta ma è stato arrestato. Tempini, che nel 2006 era fidanzato con Hina, l’11 agosto aveva dato l’allarme per la scomparsa della ragazza poi ritrovata sepolta nel giardino della casa di Sarezzo, in Valtrompia.