Nel calendario del golf bis di Sophie senza veli

Divertente, ironica e sexy: bravissima sul green, la Sandolo lo è anche sul set

Enrico Campana

Con l'approvazione della nonna, secondo la quale esibire un seno a forma di coppa di champagne è glamour, l'operazione si rifarà. Non esiste miglior e rassicurante biglietto di visita che presentare un sexy-calendario scortata da una nonna moderna, la figura che in Italia sovrintende all'immagine della famiglia tradizionale. È proprio quel che ha fatto l'anno scorso Sophie Sandolo, che ha scelto gli studi della Tv elbana, l'isola natia, per scoprire i veli del suo plastico corpo sotto lo sguardo compiaciuto della nonna, notoriamente la sua confidente e ascoltatissima consigliera. La quale ha avuto ragione anche in questa occasione, se è vero come è vero che l'ingessatissimo mondo del golf ha accolto la cosa con curiosità e con la consapevolezza del cambiamento dei tempi. La maggior parte della colleghe si è complimentata con Sophie, ringraziandola per la raffinata provocazione che, alla fine, porterà benefici a tutte quante. Si dirà infatti, fra qualche anno, che con il suo calendario, venduto in tutto il pianeta grazie a E-Bay, il cliccatissimo sito internet delle vendite all'asta, Sophie è riuscita in un sol colpo a dimostrare l'avvenuta emancipazione della proette di golf e la nuova immagine, molto glamour. Operazione ahinoi più apprezzata a livello internazionale che in Italia, dove il golf non gode di una popolarità pari ai risultati, che sul piano individuale forse nessun altro sport femminile quest'anno ha avuto, se pensiamo che dal vuoto pneumatico o quasi si è passati a vittorie strepitosi in Open di primo livello, a piazzamenti prestigiosi, e nel tour europeo un'azzurra è stata spesso in corsa per il successo e addirittura in cima al ranking.
Insomma, tutto fa brodo, il calendario ha portato una ventata di nuova sicurezza e non conviene spezzare la catena. «Sì, è in fase positiva anche per il 2006», anticipa Sophie con parole asciutte. «Il successo - spiega Maurizio Piscicelli de Vito che per rialzare il morale di Sophie sotto le scarpe chiodate per problemi alla schiena pensò a questa idea - è stato talmente grande che non ha potuto resistere all'alternativa. Oltre alla diffusione, il calendario ha portato bene: Sophie ha giocato la sua miglior stagione chiudendo in 15. a posizione e sfiorando a più riprese la vittoria».
La spada di Damocle di doversi difendere dall'attacco di compagne moraliste e invidiose è stata brillantemente neutralizzata e il 15° posto finale, con 104.000 euro di premi, è ancor più significativo vantando il migliore score medio fra tutte le azzurre (71,55 al giro) e l'11° posto nello stroke-average. Sophie ha sfiorato di un soffio la grande vittoria che l'avrebbe incoronata regina del 2005, traguardo che sembrava arriderle nell'ultimo appuntamento. Oltre al secondo posto in Catalogna (-11), è stata terza all'Open d'Italia (-15), sesta all'Open di Spagna (-9), settima all'Austrian Ladies (-9), ottava al Nickcredito Ladies (-8), ha giocato bene e nel prestigioso British Open, ed è stata una gara a superarsi con le altre proettes azzurre, Veronica Zorzi, Federica Piovano e Diana Luna, undicesima l'anno scorso, senza dimenticare i bagliori azzurri nel circuito Usa, con Silvia Cavalleggeri, che ha confermato la carta, e Giulia Sergas.
«Nel circuito europeo il livello di gioco - ammonisce, allo scopo di far capire il livello tecnico della sua stagione - sta diventando molto alto, che se non si segue l'onda, si perdono posizioni molto facilmente».
È accaduto a Diana Luna, precipitata oltre il 30° posto per problemi fisici tenuti nascosti (infiammazione a una spalla). Il segreto della stagione del rilancio di Sophie non è certo un sogno patinato, ma - afferma - «un miglioramento del gioco. Con il mio nuovo allenatore sono maturata. Si occupa di me, abbiamo migliorato la strategia del gioco. Dopodiché sono allungata con una ginnastica appropriata e un allenamento fisico intenso. Questi metri in più sul drive e sui ferri mi permettono di raggiungere più facilmente, in 2 colpi, i par 5, e soprattutto essendo più precisa nel colpo al green ho avuto un miglioramento anche nel gioco corto».
Dopo qualche giorno di vacanza in famiglia, la nuova stagione ricomincerà con gli scatti per il calendario bis, anche stavolta sexy soft, senza nudo volgare e tracimante: «Divertente, ironico e sexy» com’è nello stile di Sophie. Che dopo aver cambiato allenatore, cambierà fotografo e forse anche location (un segreto), per raggiungere il traguardo della golfista più desiderata del pianeta.