Nel carrello di Musso entra l’inchiesta del Giornale

Questa volta «We the people», l’organismo associativo - qualcuno arriva a definirlo anche autorevole «think thank» - voluto e creato dal senatore del Pdl Enrico Musso, ha fatto le cose in grande. E allestisce per sabato, nel Salone di rappresentanza di Palazzo Tursi, inizio ore 9 e 30, un convegno dedicato a «Carrelli d’Italia-Passeggiata nella grande distribuzione genovese». Articolato e prestigioso il parterre di relatori «moderato» dalla giornalista Gilda Ferrari, redattrice del quotidiano Il Secolo XIX: oltre allo stesso Musso, ci saranno Marco Taradash (Riformatori liberali), Arturo Diaconale (direttore de L’Opinione), i due assessori comunali Mario Margini e Gianfranco Tiezzi, l’architetto Luca Tentellini, esperto del mercato immobiliare italiano, e Paolo Rebuffo, dell’associazione We the people. Ultimo, ma non certo ultimo per importanza, ci sarà anche Rodolfo Ridolfi, giornalista, esponente del Pdl fin dal 1993 - e giudicato unanimemente fra i più meritevoli di ottenere il seggio in parlamento - che è autore del libro «Le coop rosse» in collaborazione con l’attuale ministro Renato Brunetta. Di «invasione» delle coop, in particolare in Liguria, si parlerà dunque al convegno, discutendo di una materia trattata diffusamente, come ben sanno gli affezionati lettori del Giornale, su queste pagine. Intanto, si apprende che proprio ieri Musso è stato gratificato di un nuovo, prestigioso incarico, con la nomina nel Direttivo del Gruppo Pdl di Palazzo Madama. Musso diventa così uno dei 17 membri dell’esecutivo del Gruppo, di cui farà parte anche l’altro senatore ligure Franco Orsi.