Nel cast anche Albertazzi e la Dunaway

I temi del film La rabbia, del giovane Louis Nero, già autore di Pianosequenza, sono la sofferenza e la voglia di riscatto. È la storia di un giovane regista, intellettuale, il cui unico scopo nella vita è quello di lasciare un segno con un lungometraggio. Il confronto quotidiano con gli amici e con un anziano regista lo aiutano a superare il suo idealismo. Serve il capitale per produrre il film, quindi bisogna rapinare una banca per procurarsi il denaro. Il passo successivo è la distribuzione, ma anche il distributore vuole i soldi. Che fare? Combattere per i propri ideali o seguire la via del denaro facile? Solo lui conosce la risposta... Il film naturalmente non è autobiografico ma rispecchia l’esperienza di Nero, dalla voglia di comunicare al pubblico il proprio ideale estetico, la lotta per i problemi economici, le relazioni personali. Il protagonista del film rappresenta una generazione di registi che conosce bene la società del denaro, ne assorbe le dinamiche ma cerca di distaccarsene. Nei ruoli principali ci sono Franco Nero (nessuna parentela tra i due, anzi si sono conosciuti proprio grazie al cognome) e Nico Rogner. Nel cast Faye Dunaway, Philippe Leroy, Giorgio Albertazzi, Lou Castel. Lo scenografo è Vincenzo Fiorito.