Nel castello soltanto ritmi celtici

Marta Cerruti

Il Campofestival, rassegna di musica celtica organizzata dal Comune di Campo Ligure, festeggia quest’estate il suo decimo compleanno. Con l’edizione 2006, che comincerà domani e si protrarrà per l’intero fine settimana, il Campofestival arriva a quota 10, diventando così un appuntamento fisso per l’entroterra ligure.
Nato dalla felice ed affiatata collaborazione tra l’Associazione Culturale Corelli ed il Comune di Campomorone e sostenuto dalla Regione Liguria, dalla Provincia di Genova, dalla Comunità Montana Valli Stura ed Orba e dalla Banca Carige, il festival riunisce ogni anno musicisti di fama internazionale. Una rassegna musicale di notevole qualità artistica che riesce a richiamare, nel piccolo comune di Campo Ligure di appena 3mila abitanti, un numeroso pubblico di appassionati, provenienti da tutta Italia. Ad aprire la tre giorni di concerti saranno i «Birkin Tree» insieme al «Fabio Vernizzi Trio». I 7 musicisti che compongono le due band porteranno sul palco del Castello Spinola un nuovo spettacolo, intitolato «Irish Fusion» al suo debutto mondiale. Esempio di commistione tra i ritmi jazz e la musica irlandese, il concerto vedrà protagonisti strumenti della tradizione celtica, quali tin whistle e flauti, uilleann pipes e violini, e strumenti più moderni come sax, basso, batteria e chitarra semiacustica. Sabato sera toccherà, invece, ai «Beoga». Gruppo irlandese composto da cinque elementi, tra cui due accordeon e un bodhran, proporrà al pubblico del Campofestival un energico spettacolo di musica celtica tradizionale, sapientemente rivisitata e reinterpretata. A chiudere la rassegna sarà un altro concerto dedicato alla tradizione della musica celtica. Domenica sera al Castello Spinola si esibiranno i «Providence», formazione irlandese che raggruppa i più grandi interpreti di musica celtica in attività. Reduci da un lungo tour che ha toccato Stati Uniti e diversi paesi del nord d’Europa, i «Providence», per la prima volta in Italia, porteranno al Campofestival il loro ricco e pluripremiato repertorio di musica celtica classica.
In occasione del decimo anniversario del Campofestival, il Comune di Campo Ligure, in collaborazione con l’associazione «Appennino Genovese» e con «Cibio», presenta, inoltre, una manifestazione enogastronimica che si svolgerà domenica 6. A partire dalle ore 9 il centro storico di Campo Ligure ospiterà «Il gusto in piazza», esposizione di prodotti tipici dell’entroterra ligure e del basso Piemonte. Una quarantina di stand selezionati proporranno, offrendo degustazioni ed assaggi, salumi e formaggi, olii e vini, e tanti altri prodotti di nicchia appartenenti alla tradizione ligure e piemontese.