Nel cda aumentano gli «indipendenti»

Mondadori

Mondadori si appresta a rinnovare il cda, riducendo il numero dei suoi componenti da 12 a 11 e aumentando da 3 a 4 la componente indipendente. Secondo la lista depositata presso la sede sociale, Fininvest, azionista di maggioranza con il 50,2% del capitale, proporrà l’ingresso di Umberto Veronesi, il noto oncologo e già ministro della Sanità, e di Carlo Maria Vismara, responsabile finanziario del gruppo di Segrate, a fronte dell’uscita del presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, oltre che di Francesco Barbaro e Giovanni Puerari. Confermati, rispetto all’attuale composizione, Marina Berlusconi (presidente), Maurizio Costa (vicepresidente e ad), Piersilvio Berlusconi, Pasquale Cannatelli, Bruno Ermolli, Martina Mondadori, Roberto Poli, Mario Resca e Marco Spadacini. Nel cda rinnovato passano da 3 a 4 gli amministratori con i requisiti di indipendenza: Martina Mondadori, Mario Resca, Marco Spadacini e Umberto Veronesi.