NEL COMASCO

Troppi casi uno dietro l’altro. Ora nel Comasco è caccia al serial killer di cani. Dopo i due cuccioli lasciati morire di fame e di sete in una villa a Castiglione Intelvi, a distanza di qualche decina di chilometri si è registrato un altro caso di violenza brutale contro un altro animale: una cagnolina è stato impiccato con una corda sotto a un ponte. La vittima è un meticcio border collie di 11 anni conosciuto dagli abitanti della zona, il paese di Garzeno, come assolutamente pacifico e mai fastidioso. I volontari dell’Enpa hanno sporto denuncia ai carabinieri e la concomitanza di più episodi di violenza ingiustificata comincia a far sorgere il sospetto di un maniaco che si diverte a seviziare dei cani senza alcun motivo. Gli animalisti sono mobilitati.