Nel fortino di Catania cade anche la Samp

Catania. La dura legge dello stadio Massimino non ammette deroghe. Il Catania, ora 4º, sa imporla da oltre un anno e mezzo. La Sampdoria lascia così i 3 punti. Al primo affondo il Catania passa; cross dalla sinistra di Vargas, Castellazzi respinge sui piedi di Spinesi e insacca. La Sampdoria reagisce e pareggia al 22’ con un colpo di testa di Palombo, che raccoglie un traversone dalla sinistra di Zenoni. La partita è un susseguirsi di emozioni, con il Catania che raddoppia al 36’ con Caserta e la Samp che agguanta ancora il pareggio con una conclusione dalla distanza di Franceschini. Nel recupero, ancora il Catania in vantaggio con un rigore di Spinesi, concesso per un mani di Accardi. Alla fine ancora Spinesi.