Nel futuro del Sistina grandi nomi e tanta musica

Mentre si aspettano le ultime novità dell’affaire Proietti-Costanzo, il Sistina lancia la proposta: «per Gigi le porte sono sempre aperte». Sono parole di Gianmario Longoni che con Enzo Garinei dirige la sala teatrale. E intanto rende noto il cartellone della prossima stagione. Per i 60 anni si punta su grandi interpreti sull’intrattenimento musicale di qualità. Sette spettacoli in abbonamento e sei fuori tessera, con un occhio attento alla programmazione riservata ai baby-spettatori.
Ad aprire la stagione sarà il prossimo 11 settembre il musical Peter Pan con uno straordinario Manuel Frattini e musiche originali di Edoardo Bennato. Dal 9 al 14 ottobre l’umorismo di Giorgio Panariello deflagrerà in Faccio del mio meglio ancora..., regia di Giampiero Solari, seguito del one-man-show portato in scena la scorsa stagione tra monologhi irresistibili e deliziose imitazioni (da Zero a Naomo). Sempre fuori abbonamento seguiranno il recital di Lucio Dalla Il contrario di me (19-21 ottobre) e Boccatango sensuale show di danza e musica argentina con Julio Bocca e Cecilia Figaredo. La vigilia di novembre segnerà il ritorno al Sistina di Mariangela Melato impegnata nel giocoso viaggio Sola me ne vò. Testi firmati con Vincenzo Cerami e Riccardo Cassini; coreografie di Luca Tommassini. Sotto Natale il palcoscenico sarà invece occupato da Maurizio Micheli e Barbara D’Urso nella pièce brillante di Ray Cooney e John Chapman Il letto ovale regia di Gino Landi (4-31 dicembre). Dopo il successo televisivo Massimo Ranieri porta in tournée il suo Canto perché non so nuotare... da 40 anni (8-13 gennaio) prodigiosa cavalcata musicale tra vecchie hit e successi d’autore. Loretta Goggi dal 15 gennaio proporrà al pubblico dei fedelissimi lo show antologico Se stasera sono qui mentre il mese di marzo risuonerà delle acrobazie vocali, morbide come velluto, di Johnny Dorelli in Night and Day performance omaggio - tra aneddoti, avvenimenti, e molti ricordi - del grande Cole Porter. Regia di Patrick Rossi Gastaldi. Aprile? Altro che dormire... si sogna a occhi aperte con la magia dell’illusione mescolata alla fantasia del trasformista-poeta Arturo Brachetti in L’uomo dai mille volti. Infine l’omaggio alla commedia musicale firmata Garinei & Giovannini scritta con Gigi Magni e musicata da Renato Rascel Il giorno della tartaruga. Ne sono interpreti Chiara Noschese e Christian Ginepro, regia di Saverio Marconi.
Tra i graditi ritorni segnaliamo quello di Christian De Sica con Parlami di me, mentre tra le new entry spunta l'ovale ridente di Vanessa Incontrada protagonista del musical Alta società di Cole Porter, regia e adattamento di Massimo Romeo Piparo.