Nel mirino gli ingaggi dei calciatori di «A»

La Consob estrae ancora una volta il cartellino giallo alle squadre di calcio quotate in Borsa e ammonisce Juventus, Lazio e Roma. Stavolta la Commissione punta il dito contro l’informativa al mercato. Più da vicino, la Consob chiede a Juve, Lazio e Roma, con una raccomandazione inviata il primo ottobre e pubblicata ieri nella newsletter, di fornire un’informativa migliore sulla contabilizzazione dei compensi riconosciuti o da riconoscere agli intermediari e ai calciatori, «tenuto conto della significatività che l’ammontare di tali compensi spesso assume». L’indicazione non introduce obblighi normativi rispetto all’attuale disciplina, ma punta a richiamare l’attenzione delle società di calcio quotate a una puntuale applicazione dei principi contabili internazionali.