Nel nuovo pattugliatore anche cabine «in rosa»

Varo ieri mattina presso il cantiere navale Intermarine di Sarzana del nuovo pattugliatore veloce G 126 classe Bigliani, destinato alla Guardia di Finanza. È un pattugliatore che pensa «in rosa» perché, ha spiegato il direttore dello stabilimento Edoardo Cossutta, gli alloggiamenti del personale sono stati pensati tutti in cabina doppia, «per consentire l’imbarco a bordo anche del personale femminile». Sul mezzo, destinato a operare contro i traffici illeciti in mare e l’immigrazione clandestina, potranno operare anche le donne del corpo. Il pattugliatore è intitolato al finanziere medaglia d’oro Salvatore De Rosa. E proprio la madre, Carmela, è stata madrina del varo, al quale ha assistito il comandante generale della Guardia di Finanza, Cosimo d’Arrigo, al fianco dell’amministratore delegato del gruppo Rodriguez, Gianclaudio Neri.