Nel paese di Prodi un elettore brucia la scheda

Scandiano (Reggio Emilia). Nella città natale di Romano Prodi è andata in scena una singolare protesta. «Chi governa non ha risolto i miei problemi». Ha detto così un cittadino di mezza età della cittadina emiliana in provincia di Reggio Emilia prima di dare fuoco alla sua scheda referendaria nel bel mezzo del seggio. Il concittadino del presidente del Consiglio, una volta ricevuta la scheda nel seggio numero 11 di Scandiano, si è recato nella cabina, uscendone pochi attimi dopo con la scheda arancione in mano che stava bruciando. l’autore del gesto, che adesso rischia una multa, è stato subito allontanato dall’edificio da alcuni militari, che lo hanno accompagnato alla porta.