Nel Prg dimenticata l’edilizia sociale

«Nel nuovo piano regolatore generale non è stato individuato neanche un metro cubo per l’edilizia sociale e l’edilizia pubblica ma solo tante aree per i privati». Il duro atto di accusa per la giunta Veltroni arriva dal segretario regionale dell’Udc Luciano Ciocchetti che trae le ovvie conclusioni: «La politica abitativa portata avanti dalla giunta Veltroni è stata a dir poco fallimentare. Come è possibile che a Roma, il Comune territorialmente più vasto d’Europa, non si riesca a individuare aree da destinare all’edilizia agevolata e convenzionata?». Quasi tutti d’accordo sul fatto che la sospensione degli sfratti potrà essere anche un provvedimento importante ma non certo risolutivo. Fabio De Lillo, consigliere comunale di Forza Italia, chiede al Campidoglio di azzerare l’Ici, che a Roma viene applicata con l’aliquota più alta d’Italia. D’accordo anche Fabio Coglitore, segretario dell’Appc.