Nel Principato parte la corsa a Nadal Italiani in chiaroscuro

È partito domenica il Masters di Montecarlo, il primo della stagione su terra rossa europea che culminerà nella finale del Roland Gaross tra un paio di mesi. Ancora una volta come favorito si presenta Rafael Nadal vittorioso nelle ultime quattro edizioni dell’Atp del principato di Monaco. A contendere il titolo a Nadal, secondo gli esperti, se la giocheranno Djokovic, Murder e Federer: per Roger Federer, dopo un’inizio di stagione opaco che molti stanno riconducendo ad una intensa vita privata tra il matrimonio e la paternità che l’avrebbe portato ad abbassare la concentrazione sulla sua vita professionale, Montecarlo potrebbe rappresentare il momento del riscatto. Nel Principato non si gioca solo per gloria visto che il premio in palio è pari a due milioni e duecentosettantamila euro.
Tra i possibili vincitori pare non godano dei favori del pronostico gli italiani, nonostante Fabio Fognini e Flavio Cipolla abbiano superato bene le qualificazioni raddoppiando il contingente. Ieri esordio positivo per un altro italiano impegnato al torneo Atp di Montecarlo: Andreas Seppi ha sconfitto Jurgen Melzer 6-2 6-0 accedendo così al secondo turno. Dopo Melzer il numero uno azzurro troverà lo svizzero Roger Federer, secondo favorito del seeding. Marin Cilic ha battuto Flavio Cipolla 6-3, 6-2.