Nel Trofeo Manera vincono golf e tennis

Il raugh è quello spesso e folto del Golf Open Rapallo della scorsa settimana. I green sono perfetti e il fairway è liscio come una tavola da biliardo. Le 18 buche del circolo rapallese sono pronte a ospitare venerdì la prima edizione della Slam golf cup, gara per amateur medal per la prima categoria e stableford per seconda e terza categoria. È la prima volta che il prestigioso marchio genovese, celebre in tutto il mondo per le sue sponsorizzazioni nella vela, anche degli olimpionici che andranno a Pechino, scende su un green.
Dalla Slam al Trofeo Manera. Domenica scorsa si sono dati battaglia sulle 18 buche intorno al Boate molti golfisti, ma anche tennisti e giocatori di bridge per la consueta combinata quattro palle Stableford categoria unica. La gara di combinata ha ottenuto un enorme successo che ha coinvolto i soci sia del tennis, sia del golf del circolo rapallese. La prima squadra classificata per la combinata è stata quella di Rita Salvatori, Fabio Ferrantino, Panaiotis Fotiadis, Corsello, Corsello. Seconda squadra Luciana Ghersi, Ghersi, Patrizio Foschi, Massimo Macrez, Claudio Caraffa. Terza squadra Ghersi, Mara Bugni, Andrea Ferretti, Pedrazzini, Brandolini.
Nel torneo di golf successo per la coppia formata da Egidio Pedrini e Luigi Magri, che ha ottenuto il primo risultato netto con 44. Prima coppia lorda Giuseppe Milici e Annapaola Tiscornia con 38. Seconda coppia netta Marco Mondani e Davide Peirano con 43, terza coppia netta Francesco Carminati e Edoardo Galoppini, quarta coppia seniores Orlando Grondona e Michele Fontanella. Dal verde dei green alla terra rossa delle racchette. I migliori del torneo di tennis sono stati Fabio Ferrantino e Panaiotis Fotiadis, secondi Claudio Caraffa e massimo Macrez, terzi Paolo Della Giovanna e Mario Paragoni, quarti Bruno Monti e Claudia Prussica. Sui tavoli verdi della club house invece ha vinto il torneo di bridge la coppia dei coniugi Orsi, secondi Lilli Caffarati Mirelli, terzi Deanna Casentino e Stella Veroggio, quarti Loredana e Silvio Sanguinazzi.