Nel weekend «gira» la Formula Renault 3.5

Massimo Comaschi

Il legame tra la Renault e lo sport automobilistico è ultra-centenario - il secolo è stato festeggiato 8 anni fa - ma l’intensità di questa passione non dà segni di cedimento, tant’è che davanti agli occhi del grande pubblico ci sono le continue affermazioni nella massima espressione dell’automobilismo sportivo: la Formula 1.
Un’esperienza a cui si abbinano le scelte d’essere presente in tutte le categorie sportive - sviluppando vetture ad hoc e facendo evolvere giovani talenti - e di sfruttare tecnologie e soluzioni sviluppate per la F1 anche nella produzione di serie. Da oltre 35 anni questa tradizione è rimarcata dai campionati by Renault, tanto in pista quanto nei rally, e da vetture derivate dalla produzione capaci di regalare emozioni tramite soluzioni tecniche prese direttamente dalla F1 che si dimostra, così, la punta di un iceberg che si sviluppa ben oltre la parte visibile a tutti. Ultimo frutto di questa filosofia è la nuova sportivissima Clio RS, che nel weekend darà vita a un inedito «challenge» destinato a sfornare tanti altri nuovi validi piloti.
Il battesimo dell’ultima realizzazione sportiva di casa Renault avverrà in Italia, all’autodromo Santamonica di Misano Adriatico, in occasione della World Series. L’appuntamento - che segue quelli di Zolder (Belgio) e di Istanbul (Turchia) dove sono state registrate affluenze di oltre 120mila persone - si prefigge d’offrire al pubblico due giornate di sport, divertimento e spettacolo tra le 9 e le 23 di domani luglio e tra le 9 e le 18 di domenica. Un vero «Villaggio Renault» accoglierà, gratuitamente, i visitatori. Al padiglione Formula 1 tutti potranno sentirsi dei driver utilizzando simulatori di guida e videogiochi, oltre che assistendo a pit-stop e alla messa a punto delle monoposto da Gran Premio da parte dei tecnici che seguono le monoposto. Ovviamente, non mancherà l’emozionante esibizione del Renault F1 Team con la R25 - la monoposto Campione del Mondo Piloti e Costruttori - sulla quale salirà anche il cantante Max Gazzè. Ma la vera sorpresa sarà costituita dal Concorso WSR «Battesimi di pista», al quale si può partecipare compilando e imbucando il coupon (disponibile presso le concessionarie Renault aderenti all’iniziativa) entro le 13 del 15 e 16 luglio all’autodromo Santamonica. Le estrazioni quotidiane daranno la possibilità a 10 spettatori di provare il brivido della Formula Renault salendo a bordo di una biposto, guidata da un pilota professionista.
A Misano si potrà anche testare - prenotandosi su www.worldseriesbyrenault.com oppure sul posto - il carattere sportivo delle nuove Clio e Mégane Renault Sport, oltre ai principali modelli francesi, su percorsi specifici e di cimentarsi in prove d’abilità e velocità. Ma naturalmente l’unico costruttore che può vantare ben otto modelli «5 stelle EuroNCap» non si lascerà sfuggire l’occasione della World Series per sensibilizzare il pubblico a una guida responsabile. Allo stand Renault Safety Driving School si potrà partecipare a corsi di guida sicura. Agli esteti è anche proposto un tuffo nel passato con l’esposizione di Renault d’epoca, gioielli che hanno fatto la storia dell’automobilismo: dalla Type A del 1898 alla Celtaboule ZR2 del 1935, passando per la Type G Victoria del 1902, la Type JM Torpédo del 1920, la Type KJ del 1923 e la Nervasport TG5 Coupé del 1932. Infine, domani tra le 17 e le 19 vi saranno momenti di grande spettacolo con il duo «Pali e Dispari» di Zelig e Max Gazzè.