Nell’82 la guerra tra Londra e Buenos Aires

Il 2 aprile 1982 scoppiò tra l’Argentina e la Gran Bretagna la guerra per l’arcipelago delle isole Falkland (Malvinas per gli argentini), su cui vivevano 1.500 inglesi. I militari argentini, saliti al potere dal 1976 con un golpe, avevano invaso le isole rivendicandone il possesso, certi che Londra non avrebbe reagito. Ma il governo di Margareth inviò le sue truppe, che in breve tempo riconquistarono le isole. Il conflitto durò fino al 14 giugno, quando gli argentini si arresero. Si contarono 649 morti e mille feriti argentini, e 255 morti e 800 feriti inglesi. La sconfitta argentina portò anche alla caduta del regime militare, che aveva preso il potere con un golpe nel 1976, e alla restaurazione della democrazia con il governo di Raul Alfonsin.