Al via «Nell’alto del cinema» rassegna dedicata alla montagna

Anche nella settimana natalizia, le rassegne cinematografiche proseguono il loro programma di proiezioni. In particolare, sarà la retrospettiva Nell’alto del cinema, dedicata al binomio che lega cinema e montagna, in programma dallo scorso 20 allo Spazio Oberdan, a farla da padrona. Il 26 potrete gustarvi Mazia Zef, il bel film di Vittorio Cottafavi nel quale i protagonisti, sullo sfondo dei monti della Carnia, godono di piccoli momenti positivi che spezzano la drammaticità delle loro esistenze. Il 27 si potrà vedere Il tempo si è fermato, di Ermanno Olmi, preceduto da un cinediario del film, in copia restaurata, che mostra come il rifugio Garibaldi, vicino alla cima dell’Adamello, fosse stato trasformato in un set. Domenica 28, spazio a Martha, memorie di una strega, scritto e diretto da Giovanni Calamari. Nel week-end, la Cineteca ricorderà un secolo dopo il terremoto di Messina con filmati d’epoca dal titolo Quando la terra tremò.