Nell’anniversario della scomparsa così la cultura ricorda Oriana

A un anno dalla morte della giornalista e scrittrice, Oriana Fallaci, il ministero dei Beni culturali ha organizzato una mostra, «Intervista con la storia», a Milano che poi andrà anche a Roma e Firenze. All’inaugurazione Francesco Rutelli ha spiegato il motivo di questo evento. «Vogliamo e dobbiamo ricordare Oriana Fallaci senza tentennamenti. Io lo considero un mio compito preciso». Oggi il Consiglio regionale della Toscana ricorda Oriana Fallaci con una corona che il presidente dell’Assemblea, Riccardo Nencini, depositerà sulla sua tomba al cimitero degli Allori di Firenze. Alla cerimonia interverranno, fra gli altri, il direttore della Nazione Francesco Carrassi, Paolo Ermini, già condirettore del Corriere della Sera, e il direttore del Giornale della Toscana Riccardo Mazzoni, che fanno parte del gruppo di lavoro previsti per la selezione e le iniziative del Fondo Fallaci, in via di costituzione. Anche Forza Italia Giovani di Firenze renderà omaggio alla scrittrice fiorentina con la deposizione di un cuscino di fiori in sua memoria. «Per tutti noi Giovani Azzurri - ha detto il coordinatore Tommaso Villa - Oriana Fallaci è stata e sarà sempre la paladina della libertà».