Nell’arte di arredare castelli la vera regina è la Svezia

Svezia, nell’immaginario collettivo terra di foreste, neve, laghi e mare. Ma forse pochi sanno che è anche patria di capolavori architettonici di raffinata bellezza: palazzi pubblici, dimore private, ville, castelli. L’arte e la cultura svedese in tutti i tempi ha avuto il proprio carattere. Dalla “periferia” dell’Europa, la Svezia ha sempre seguito lo sviluppo della cultura in Italia, Francia, Germania con grande interesse. Costruttori, architetti e artisti svedesi hanno effettuato lunghi viaggi in questi paesi. Hanno ammirato, si sono lasciati ispirare e hanno perfino collezionato l’arte continentale in ogni forma.
I castelli reali in Svezia, come tanti castelli e tenute nobili svedesi, mostrano un chiaro influsso dei modelli dell’Europa meridionale e centrale, e nonostante ciò l’arte di costruire e di arredare si presenta diversamente. La diversità che la distingue si mostra in una semplicità positiva. Gli architetti e gli artisti hanno guardato i modelli con gli occhi svedesi e li hanno adattati secondo la tradizione e il gusto svedese. Ci sarebbero voluti più di due secoli perché il genio decorativo di tre sovrani svedesi - Gustavo III, Bernadotte e Oscar II - fossero riconosciuti come la principale fonte di ispirazione creativa dei designer scandinavi attuali.
Il fotografo Massimo Listri e il giornalista Daniel Rey hanno catturato immagini e sensazioni di ventidue tra ville, castelli e fattorie rivelando le autentiche radici di quel design svedese che oggi ci incanta con la sua squisita semplicità: fotografie, leggende, storie e curiosità raccolte nel libro Interni di Svezia (Idea Books editore, pagg. 240, euro 50). I saloni reali e le decorazioni delle più modeste case di campagna introducono il lettore in dimore che solo pochi viaggiatori hanno avuto il privilegio di visitare. Tessuti, quadri, ceramiche, camini, stufe, tappeti, librerie, scale di diverse epoche, disegno e materiali si mischiano e si armonizzano in ambienti che il trascorrere dei secoli ha reso ancora più interessanti. Gli scatti di Listri, fotografo attento e curioso, mostrano gli interni più classici, le prospettive di giardini magnificamente curati, ma anche piccoli particolari che danno quel tocco di raffinatezza all’ambiente.