Nell’aumento c’è il giallo Libia

Piccolo giallo sulla partecipazione della Banca Centrale libica all’aumento di capitale da 4 miliardi di Unicredit. Al termine dell’operazione, non risultano ancora arrivate in Piazza Cordusio indicazioni sull’effettivo impegno del socio, che controlla il 4,34%. Nell’elenco degli azionisti che hanno rispettato gli impegni compaiono solo Lybian Investment Authority (che ha sottoscritto lo 0,25% per un valore di 10,1 milioni). La Central Bank of Lybia ha invece confermato la sottoscrizione dello 0,53% (21,1 milioni il controvalore), relativa alla quota detenuta indirettamente tramite la Libyan Foreign Bank. Nessuna notizia però su Central Bank of Lybia. Il comunicato di Unicredit non cita poi Cariverona, che è scesa poco sotto il 5% del capitale dal 5,02% pre-aumento.