Nella battaglia Cozzi contro Cozzi cede quello di centrodestra

I Lumbard ci hanno provato fino all’ultimo a riprendersi Nerviano, la loro roccaforte che da cinque anni è stata in mano al centrosinistra a causa dei soliti dissidi all’interno del centrodestra. Dissidi che si sono riconfermati anche in questa tornata elettorale. E infatti, nella sfida Cozzi contro Cozzi, il candidato del centrodestra Massimo Cozzi non ce l’ha fatta arrivando solo al 44,37%. Con il 55,62% si conferma alla guida della città Enrico Cozzi, il sindaco uscente che al primo turno della competizione elettorale aveva ottenuto il 33,59% dei consensi, con il supporto delle liste civiche «Per Nerviano» e «Centro Democratico Nervianese». Massimo Cozzi, portabandiera della Lega Nord, al primo turno aveva ottenuto il 21,19% dei voti. L’esponente del Carroccio aveva soffiato il secondo posto a Paolo Musazzi, a capo di due liste civiche («Gruppo indipendente nervianese» e «Con Nerviano»).