Nella capitale le «pendolari» del parto

Sono 35.745 i nati a Roma nel 2004, con un incremento del 2,9 per cento rispetto al 2003: 18.339 sono di sesso maschile (il 51,3 per cento) e 17.406 di sesso femminile. Il 27,1 per cento ha la madre che non risiede a Roma; il 12,3 per cento ha la madre con cittadinanza straniera. È quanto si evince dai dati dell’Agenzia di sanità pubblica (Asp) della Regione Lazio aggiornati al 2004. «È interessante notare - spiegano all’Asp - quanto sia alta la percentuale di donne che partoriscono a Roma pur non avendo la residenza nella Capitale. È un fenomeno che negli ultimi anni ha visto una notevole crescita». Il 18,6 per cento dei nuovi nati nella Capitale, infatti, ha la madre che risiede in provincia mentre 1.588 hanno la residenza nelle restanti province del Lazio, prima delle quali Latina. Il restante numero (1439) è costituito da nati la cui madre ha la residenza fuori dalla regione. 211 (14 per cento del totale) sono figli di donne provenienti dalla Romania.