Nella Cinque Mulini l’olimpionico Baldini s’infarina

Piccola delusione, a San Vittore Olona, nella 75ª edizione della Cinque Mulini, l’unico cross internazionale che si svolge in Italia. La presenza del maratoneta olimpionico Baldini dava la speranza che finalmente il blocco degli «ospiti» potesse venir spezzato poiché è dal 1986, vittoria di Cova, che gli stranieri dominano questa gara. Invece nemmeno ieri si è avuta la svolta, a meno che non si consideri il marocchino Chatbi, che è in forza all’Atletica Bergamo, come italiano. È stato proprio Chatbi a metà percorso, a condurre la gara staccando tutti meno l’ucraino Lebid e il keniano Kipchumba che, a un chilometro dal traguardo, lo hanno staccato. Poi Lebid ha superato il keniano a 300 metri dal traguardo. Il primo italiano è stato Pertile, quinto a 38” dal vincitore (32’esatti). Baldini è giunto al traguardo al diciassettesimo posto a 1’34”4, senza essere mai entrato nel vivo della gara.