Nella Death Valley colonnina a +57°

Anche per la Death Valley, il luogo più caldo degli Stati Uniti, il termometro che raggiunge i 53 gradi è un fenomeno insolito. La «Valle della morte» in California, come buona parte dell’ovest del Paese, è sottoposta in questi giorni a temperature che in Arizona sono diventati fatali per una ventina di persone. A morire, nello Stato al confine con il Messico, sono stati in gran parte coloro che non possono difendersi dal caldo con l'aria condizionata. Sette delle otto persone decedute nell’area di Phoenix erano dei senzatetto. Almeno altre 13 vittime si sono verificate tra gli immigrati clandestini che incessantemente cercano di entrare negli Usa dal Messico attraversando i deserti dell’Arizona. A Phoenix e a Las Vegas.